locationC.so Mediterraneo 32, Marano di Napoli (Na)

telefono081.586.19.73

Facebook Studio Sbbatiello Instagram Studio Sbbatiello Linkedin Studio Sbbatiello Whatsapp Studio Sbbatiello

emailinfo@studioabbatiello.it

menu

Assicurazioni contro il clima, nuova bozza della legge di Bilancio

home / notizie / Assicurazioni contro il clima, nuova bozza della legge di Bilancio

Assicurazioni contro il clima, nuova bozza della legge di Bilancio

Siamo tra i Paesi europei con minor numero di polizze contro i danni causati dagli eventi atmosferici estremi: arriviamo solo al 5%

Con la pubblicazione della bozza della legge di Bilancio si torna a parlare di polizze obbligatorie contro i danni catastrofali ma solo per le aziende che, secondo il Governo, dovranno stiuparle entro la fine del 2024, da un lato promuovendole con incentivi pubblici e con l’introduzione di garanzie Sace e dall’altro punendo gli inadempienti con una multa che arriva fino a un milione di euro. Tuttavia, la copertura assicurativa per le abitazioni private emerge come un problema più urgente rispetto alle imprese.

L'opposizione critica la proposta definendola "un regalo alle società assicuratrici" e sottolinea i tentativi falliti in passato di introdurre polizze contro eventi climatici. Il governo Meloni cerca di affrontare la questione, ma le precedenti proposte non hanno avuto successo.

Il ministro dell'Ambiente, ha suggerito forme di assicurazione legate ai rischi climatici, ma la questione è rimasta in sospeso. Gli eventi climatici, come le raffiche di vento, le inondazioni e gli incendi, sono aumentati notevolmente in Italia, con costi crescenti che ammontano a 36,5 miliardi di euro tra il 2010 e il 2020.

Le abitazioni private in Italia sono esposte a un rischio medio-alto, ma solo poco più del 5% è assicurato contro calamità naturali. Anche le imprese, in particolare le microimprese, mostrano una bassa copertura assicurativa, con solo il 7% assicurato in generale e il 5% per le microimprese.

Le polizze contro i disastri climatici in Italia sono spesso aggiuntive alle polizze esistenti per abitazioni e condomini. I costi variano tra il 15% e il 20% del premio di polizza medio, a seconda della localizzazione e del tipo di abitazione.

L'Italia ha una copertura inferiore rispetto ad altri paesi europei, con tentativi di uniformare la situazione attraverso proposte come il Global Shield against Climate Risks, presentato al G7, ma ancora in attesa di implementazione.

Le altre notizie